ComunicAzioni attive

PAROLE E AZIONI PER ATTIVARE UOMINI E DONNE CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

E GLI STEREOTIPI NELLA PRATICA SPORTIVA

Il progetto nasce dall’esigenza di individuare e sperimentare azioni in grado di attivare la cittadinanza - in particolare giovani ragazze e ragazzi e mondo dell’associazionismo, dello sport e della scuola – sensibilizzandoli contro la violenza di genere.

“ComunicAzoni attive” intende affrontare la questione della prevenzione alla violenza contro le donne attraverso azioni di comunicazione sociale e di sensibilizzazione della città a partire dalle priorità indicate dalla Convenzione di Istanbul. L’approfondimento della ricerca sull’applicazione della Convenzione di Istanbul e sul linguaggio usato nella narrazione e nella rappresentazione della violenza di genere – giornali, televisione, social media – sarà occasione di confronto e formazione per chi opera nella comunicazione e per quegli adulti che, coinvolti a vario titolo nella relazione educativa con i ragazzi (educatori-educatrici, insegnanti, allenatori-allenatrici sportivi/e, genitori), devono contribuire a offrire modelli rispettosi delle differenze di genere e promuovere relazioni affettive positive tra i sessi.

Abbiamo perciò indagato come gli stereotipi e i preconcetti nella pratica sportiva influenzino la cultura e la comunicazione con azioni di formazione, comunicazione e ricerca, che si formalizzeranno poi in patti e proposte formative, “Protocolli d’intenti” e “Raccomandazioni” di settore.

La ricerca si è sviluppata con modalità “partecipative” quali focus-group e video interviste ad esperti/ ed atleti/e, che completano, mettendolo a valore, il know-how acquisito con il precedente progetto “Le parole per (non) dirla” . Contemporaneamente si offrono alcuni strumenti di analisi: una ricerca bibliografica multidisciplinare; momenti formativi; eventi e campagne di comunicazione quali risposte ai bisogni emersi da parte dei soggetti coinvolti – giornalisti-e / comunicatori-comunicatrici /società sportive / allenatori-allenatrici / scuole di danza / insegnanti /genitori- di Modena e altri comuni della provincia del distretto ceramico.

 

Danza: 

Arturo Cannistrà coreografo

Rosanna Pasi Presidentessa FNASD

Calcio:

Dirigente Sassuolo Calcio Betty Vignotto

Allenatrice Sassuolo Calcio femminile Federica D’Astolfo

Allenatrice Sassuolo Calcio femminile Patrizia Idili

Media e giornalismo

Mara Cinquepalmi

Autrice di ‘Dispari: storie di sport media e discriminazioni di genere’

Associazioni sportive:

UISP Presidente Giorgio Baroni

CSI Vicepresidente vicario Raffaele Della Casa

Interviste istituzionali:

Modena, assessore allo sport Giulio Guerzoni

Sassuolo, assessora a sport e pari opportunità Giulia Pigoni

Formigine,  Antonietta Vastola assessora alle pari opportunità  Simona Sarracino assessora allo sport

Maranello, Mililli assessora alle pari opportunità, Montone assessore allo sport